Come noto, il DPCM del 14 gennaio, adottato in sostituzione del precedente DPCM del 3 dicembre 2020, all’art. 1, comma 10, lettera s), ha disposto che le istituzioni scolastiche statali secondarie di secondo grado adottino forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni sia garantita l’attività didattica in presenza.

Al fine di consentire ai Dirigenti scolastici le necessarie attività organizzative in vista della cessazione degli effetti dell’Ordinanza della Regione n. 2/2021 a decorrere dal 1 febbraio 2021, si comunica che la Regione e l’Ufficio Scolastico Regionale ritengono necessario uniformare a livello regionale la percentuale di presenza degli studenti nelle istituzioni scolastiche statali secondarie di secondo grado.

In particolare, tenendo conto degli attuali dati epidemiologici del Friuli Venezia Giulia, si ritiene conforme a un principio di responsabilità e prudenza disporre che il rientro dal 1 febbraio, fino a diversa comunicazione, avvenga al 50 per cento della popolazione studentesca.
Solo a seguito di un miglioramento della curva epidemiologica sarà possibile aumentare progressivamente la suddetta percentuale.

Per quanto riguarda i raccordi tra gli orari di inizio e termine delle lezioni con gli orari dei servizi di trasporto pubblico locale, rimangono fermi i Piani operativi adottati dai Prefetti per i rispettivi territori di competenza, con l’ovvio necessario adattamento alla Documento informatico redatto e sottoscritto digitalmente ai sensi degli artt. 20 e 21 del d.lgs. 82/2005 (codice dell’amministrazione digitale); Se ricevuto in copia: originale disponibile presso gli uffici della Direzione centrale in intestazione; firma autografa sostituita a mezzo stampa ex art.3 c.2 d.lgs n.39/93 percentuale dell’attività didattica in presenza, che deve essere garantita giornalmente nel limite massimo del 50 cento.

Allegati:
FileDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (prot. 8412P del 26_01_2021.PDF)prot. 8412P del 26_01_2021.PDF670 kB133