CORONAVIRUS

Sono state pubblicate le indicazioni di cui all’oggetto.

Il documento, che riguarda le scuole del primo e del secondo ciclo di istruzione, è stato messo a punto da Iss, con i ministeri della Salute e dell’Istruzione e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il documento propone misure standard di prevenzione per l’inizio dell’anno scolastico che tengono conto del quadro attuale, dall’altro, ulteriori interventi da modulare progressivamente in base alla valutazione del rischio e al possibile cambiamento del quadro epidemiologico.

Misure di prevenzione di base attive al momento della ripresa scolastica (in caso di epidemia blanda)

Il documento individua come possibili misure di prevenzione di base per la ripresa scolastica:

  • Permanenza a scuola consentita solo senza sintomi/febbre e senza test diagnostico per la ricerca di SARS-CoV-2 positivo
  • Igiene delle mani
  • Utilizzo di dispositivi di protezione respiratoria (FFP2) per personale scolastico e alunni che sono a rischio di sviluppare forme severe di COVID-19
  • Sanificazione ordinaria (periodica) e straordinaria in presenza di uno o più casi confermati
  • Strumenti per gestione casi sospetti/confermati e contatti
  • Ricambi d’aria frequenti

Possibili misure ulteriori, da implementare singolarmente o in combinazione (SOLO IN CASO DI AUMENTO CASI)

Il documento individua come possibili ulteriori misure di prevenzione sulla base di eventuali esigenze di sanità pubblica e di cambiamenti del quadro epidemiologico:

  • Distanziamento di almeno 1 m (ove le condizioni logistiche e strutturali lo consentano)
  • Precauzioni nei momenti a rischio di aggregazione
  • Aumento frequenza sanificazione periodica
  • Gestione di attività extracurriculari, laboratori, garantendo l’attuazione di misure di prevenzione
  • Mascherine chirurgiche, o FFP2, in posizione statica e/o dinamica (da modulare nei diversi contesti e fasi della presenza scolastica)
  • Concessione palestre/locali a terzi con obbligo di sanificazione
  • Consumo delle merende al banco

A scopo puramente preventivo alcune misure ritenute dal documento non necessariamente obbligatorie saranno comunque adottate dalla Scuola:

  • Ingressi e uscite differenziate per settori/classi
  • Distanziamento banchi
  • Pausa/ricreazione in aree separate per settori
  • Pulizia e sanificazione

Ci si riserva comunque ulteriori disposizioni conseguenti l’andamento epidemiologico e le successive indicazioni ministeriali.

LA PRESENTE HA VALORE DI NOTIFICA AGLI INTERESSATI A TUTTI GLI EFFETTI.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.L. 4 febbraio 2022, n. 5, cambiano le regole di gestione dei casi di COVID-19 nelle scuole. In particolare, per la scuola secondaria:

  • in presenza di un solo caso di positività nella classe, per tutte le altre studentesse, tutti gli altri studenti e i docenti prosegue l’attività didattica in presenza con l’obbligo di usare la mascherina FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo;
  • in presenza di due o più casi casi di positività nella classe,
    • per le studentesse e gli studenti che hanno concluso il ciclo vaccinale primario (prima e seconda dose) da meno di 120 giorni, che sono guariti dal COVID-19 da meno di 120 giorni e ai quali è stata somministrata la dose di richiamo (booster), prosegue l’attività didattica in presenza in regime di autosorveglianza con l’obbligo di usare la mascherina FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo. Tale misura si applica anche ai docenti;
    • per coloro che posseggano una idonea certificazione di esenzione dalla vaccinazione, l’attività didattica prosegue in presenza in regime di autosorveglianza con l’obbligo di usare la mascherina FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo su richiesta dei genitori o su richiesta delle stesse studentesse e degli stessi studenti se maggiorenni;
    • per tutti gli altri si applica la didattica digitale integrata per la durata di 5 giorni.

Al fine di gestire in maniera efficiente e ordinata la transizione verso queste nuove regole,

  • le classi che sono già in autosorveglianza o didattica a distanza, continueranno a rispettare le precedenti disposizioni fino a nuove indicazioni da parte del prof. Porreca Paolo, referente COVID-19 del nostro istituto;
  • per i nuovi casi di positività che si accerteranno da lunedì 7 febbraio, si applicheranno le disposizioni del nuovo Decreto.